Efficienza Energetica

SIAR Soluzioni per Impianti, offre la propria consulenza specialistica nel settore dell'edilizia civile ad alta efficienza energetica, con particolare riferimento all'integrazione tra edifici ed impianti e all'utilizzo di fonti rinnovabili. Si propone quale partner di studi di progettazione, società immobiliari, imprese edili, produttori di sistemi impiantistici, centri di diffusione dell'innovazione nel territorio, committenti privati e pubblici.

Descrizione
Per efficienza energetica si intende, in modo intuitivo,la capacità di utilizzare l'energia nel modo migliore. Sempre più spesso la definizione “efficienza energetica” indica quella serie di azioni di programmazione, pianificazione, progettazione e realizzazione che permettono, a parità di servizi offerti, di consumare meno energia. E, quando è riferita ad un sistema energetico nel suo complesso, indica la capacità di garantire un determinato processo produttivo o l’erogazione di un servizio (ad esempio il riscaldamento) attraverso l’utilizzo della minor quantità di energia possibile.
La massima efficienza energetica, come è ovvio, si ottiene quando essa viene posta come obiettivo prioritario fin dal progetto, in quanto in quella fase è possibile prendere in esame tutte le componenti che concorrono al miglior risultato: dalla fascia climatica al posizionamento, dai materiali della costruzione alla possibilità di utilizzo di fonti rinnovabili, dagli impianti di condizionamento fino al design dell’illuminazione interna.
Ma il patrimonio edilizio italiano è costituito in grande prevalenza da edifici che sono stati costruiti ignorando che l’energia sarebbe diventata un punto discriminante del nostro modo di vivere e del nostro futuro.
La normativa italiana ha posto una specifica soglia, definendo ciò che è stato costruito entro una certa data  come “edifici esistenti” e riservando agli interventi di recupero energetico effettuati su tali edifici notevoli incentivi e facilitazioni.

Dove Intervenire
Involucro dell'edificio:
L'involucro è la somma di tutte le superfici che entrano in  contatto con l'ambiente esterno: le pareti, il tetto, le finestre. Costituisce, in pratica, la"pelle" dell’edificio, regolando i contatti e gli scambi di materia ed energia con l'esterno. Tanto più l'involucro è adatto a isolare o a compensare le temperature tra interno e esterno, tanto più è energeticamente efficiente: in altre parole, tanto più fa risparmiare energia.
Le strutture sulle quali intervenire sono principalmente pareti, strutture orizzontali, coperture e finestre considerando anche due elementi importantissimi come le schermature solari e i materiali isolanti innovativi in commercio.

Impianto di riscaldamento e condizionamento: rappresentano in molti casi le voci più pesanti nelle bollette energetiche di famiglie e imprese. La riqualificazione degli impianti esistenti e l’adozione di nuove tecnologie sono presupposti fondamentali per poter conseguire importanti risultati, sia in termini di risparmio energetico che di maggiore sostenibilità ambientale. Sostituendo apparecchi obsoleti, come caldaie a gasolio e scaldabagno elettrici, con caldaie a condensazione, impianti a biomassa e pompe di calore, si abbattono fin da subito i costi di esercizio e si ammortizza l’investimento nel giro di pochi anni. Non bisogna dimenticare poi l’importanza del comfort ambientale, su cui incide moltissimo la scelta dei terminali per il riscaldamento; radiatori, ventilconvettori oppure pannelli radianti.
Ovviamente, tutto ciò vale anche per il settore del raffrescamento. Oltre ai tradizionali condizionatori elettrici, caratterizzati da elevati consumi, si può optare per soluzioni più avanzate come le pompe di calore a ciclo invertibile e anche per sistemi di solar cooling o di trigenerazione. Ma non sono da sottovalutare le strategie passive, che consentono di raffrescare mediante semplici accorgimenti costruttivi e impiantistici.
Infine, meritano una trattazione a parte i sistemi di ventilazione meccanica controllata, sia nella versione a un flusso che in quella a doppio flusso. Si tratta di sistemi applicabili a edifici ben coibentati, con lo scopo di migliorare la qualità dell’aria (impianti a un flusso) ma anche di recuperare il calore dall’aria esausta (impianti a doppio flusso).

Elettrodomestici: Il consumo delle utenze domestiche incide considerevolmente sul bilancio energetico globale ed è per questo che risulta fondamentale scegliere elettrodomestici a basso consumo valutando le informazioni fornite dalle etichette di classe energetica.

Illuminazione: progettare sistemi di illuminazione efficiente significa dover rispondere anche a necessità di diverso tipo, come:
• il comfort visivo
• la percezione ottimale dei colori
• la vivibilità degli spazi pubblici
• la sicurezza stradale
Senza dimenticare i livelli sempre crescenti di efficienza energetica che oggi caratterizzano gli apparecchi di illuminazione, permettendoci di avere ottime prestazioni con costi energetici ed economici molto bassi.
Un consistente risparmio energetico nell’illuminazione si può ottenere in primis in ambito residenziale, a partire dalle proprie abitazioni. Sostituendo semplicemente le vecchie lampadine incandescenti con apparecchi più efficienti (ad esempio le fluorescenti compatte), è possibile risparmiare fin da subito il 75-80% di energia elettrica senza nulla perdere in termini di comfort e qualità della luce.
Uno degli ambiti più interessanti e con i più elevati margini di risparmio è quello dell’illuminazione pubblica. Per illuminare meglio spendendo meno, è necessario che ogni comune si faccia promotore per il proprio territorio di interventi mirati alla riduzione degli sprechi e al raggiungimento degli standard qualitativi previsti dalle norme.

Impianti da fonti energetiche rinnovabili: Se l'obiettivo è contenere i consumi di combustibili fossili, l'efficienza energetica non può prescindere dall'utilizzo di fonti rinnovabili: via via che si interviene modificando il "sistema edificio" o costruendone di nuovi, è necessario indirizzarsi quanto più possibile verso sistemi che producono energia, sganciandosi dall'utilizzo delle fonti tradizionali. A questo scopo sono state previste norme che obbligano di soddisfare parte del fabbisogno energetico degli edifici favorendo il ricorso a fonti rinnovabili.
Le diverse tipologie di impianti a fonti rinnovabili che la SIAR propone sono visibili nella sezione “Energie Rinnovabili”.

Vantaggi

• Risparmio sulle bollette energetiche
• Riduzione delle emissioni di gas serra nell’ambiente


■ Sede Amministrativa e Commerciale: Viale Vittorio Veneto, 115 - Troina - EN    ■ Sede di Rappresentanza: Via Alcide de Gasperi, 18 - Bergamo
  P.Iva 01141430866 e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Copyright© 2016 Siar. Tutti i diritti riservati.